AI DJ: Spotify punta sull'intelligenza artificiale per creare playlist personalizzate


Categoria: Speciali
Tags: ai, spotify, playlist

Si chiama AI DJ il nuovo servizio ideato da Spotify, per ora attivo solo in Canada, USA e Regno Unito, che mira a migliorare ancora di più i livelli di personalizzazione dello streaming, creando playlist radio sempre più vicine ai gusti degli utenti. Ma come funziona e quando arriverà in Italia?

Spotify playlists

Spotify, la piattaforma di streaming più utilizzata punta sulla tecnologia

Le piattaforme di streaming hanno monopolizzato in questi ultimi anni l'attenzione degli utenti, che grazie a questo nuovo modo di trasmettere i contenuti hanno avuto accesso a tantissimi prodotti audio e video di qualità in modo semplice e pratico. Un esempio lampante da questo punto di vista arriva dai servizi che permettono di guardare film e serie TV online, così come dalle live streaming TV dedicate agli eventi sportivi, come le piattaforme tematiche DAZN o quelle presenti sui siti di betting, tuttavia tra i primi comparti a essere interessati da questa rivoluzione troviamo proprio l'industria musicale.

Spotify è oggi una delle soluzioni più utilizzate dagli appassionati di musica per l'ascolto di brani e album, grazie al vasto catalogo proposto e alla possibilità di usufruire di servizi aggiuntivi come la creazione di playlist. Come ormai ben sappiamo, Spotify è accessibile gratuitamente a tutti attraverso una semplice registrazione, ma per i sottoscrittori di un abbonamento Premium sono previste ulteriori funzioni, come quella che rimuove la pubblicità e alcune limitazioni che potrebbero compromettere l'esperienza d'uso.

Il servizio offerto da Spotify è costantemente aggiornato per soddisfare le esigenze emergenti degli utenti e rimanere competitivo sul mercato: in questo senso, grandi sforzi in termini economici e di lavoro stanno riguardando l'introduzione di nuove tecnologie per migliorare l'esperienza d'uso da parte degli utenti. Ecco dunque che, recentemente, Spotify ha deciso di puntare sull'intelligenza artificiale introducendo AI DJ, un servizio attualmente disponibile solo per un gruppo selezionato di utenti e in fase di espansione in Europa.


Che cos'è e come funziona AI DJ

AI DJ
è un servizio introdotto lo scorso febbraio proprio sulla piattaforma Spotify. Al momento la nuova opzione risulta disponibile solo per gli utenti situati in Canada, Stati Uniti e Regno Unito, ma presto il suo lancio coinvolgerà anche l'Europa, con l'obiettivo di rendere ancora più piacevole l'ascolto di musica in streaming e aiutare gli utenti a scoprire nuovi brani e album.

AI DJ è in sostanza un'intelligenza artificiale in grado di proporre e riprodurre brani che piaceranno sicuramente all'utente, questo perché l'algoritmo riesce a raccogliere ed elaborare in maniera sempre più accurata i dati relativi al comportamento di ciascuna persona collegata. Grazie alla capacità di apprendimento e comprensione delle abitudini di ascolto delle persone, l'esperienza di streaming musicale su Spotify viene in pratica personalizzata al massimo livello fino a creare in maniera del tutto automatica playlist basate sul genere preferito dall'utente se non addirittura sul suo umore.


I primi dati successivi al lancio

Il lavoro svolto per arrivare alla creazione di AI DJ è stato lungo e complesso e ha coinvolto le migliori forze presenti all'interno della società svedese, che punta fortemente su questa novità per staccare ulteriormente i concorrenti sul mercato. Nonostante il suo alto valore, il servizio DJ ha avuto una diffusione lenta dopo il suo lancio, tuttavia i dati raccolti dall'azienda dimostrano che i risultati sono stati sin da subito estremamente positivi. Ad apprezzare particolarmente questa nuova funzione è la Generazione Z, con l'87% degli utenti appartenenti a questa fascia di età che si è detto sorpreso dalla qualità del servizio e ha scelto di utilizzarlo regolarmente, ma positivo è il riscontro anche all'interno delle altre classi anagrafiche.

I primi dati lasciano dunque ben sperare Spotify, che mira a portare presto AI DJ a pieno regime e rivoluzionare ancora una volta le modalità di ascolto della musica online.


Quando arriverà AI DJ in Italia

Dato il successo ottenuto nelle zone interessate dal primo lancio del servizio, nei prossimi mesi AI DJ verrà esteso in tutta Europa, Italia compresa. Non è ancora stata comunicata una data precisa di attivazione del servizio nel nostro Paese, tuttavia sembra essere plausibile l'ipotesi secondo cui entro la fine dell'anno anche noi potremo provare a lasciarci guidare dall'intelligenza artificiale nella scelta di nuovi brani e album da ascoltare.

Una volta online, AI DJ sarà accessibile tramite l'applicazione mobile su dispositivi iOS e Android, nel feed di Spotify e sarà facilmente individuabile nella scheda Musica.

  
  
  
Visite: 1332     
Soltanto gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Per lasciare il tuo commento, autenticati inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
Non ci sono commenti degli utenti per questo articolo

Informativa
In questo sito vengono utilizzati cookie, anche di terze parti, per fornire una migliore esperienza di navigazione. Nessuna delle informazioni raccolte sul nostro sito identifica l'utente personalmente. Per avere maggiori informazioni clicca qui. Se continui nella navigazione di questo sito accedendo a un qualunque elemento oppure chiudendo questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.

offlineCHAT - offline
Per chattare con i tuoi amici devi autenticarti inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
0