Happy Mondays


Quando: venerdì 13 maggio 2011
Dove: Bologna
Genere: Elettronica
Location: Estragon
Arrivano per la prima volta in Italia per gli Happy Mondays di Shaun Ryder: la celebre rave band inglese suona all'Estragon di Bologna il 13 Maggio prossimo in occasione del Rocker Festival 2011 riproponendo i grandi classici di una ormai lunga discografia. E i biglietti, per vecchi e nuovi appassionati, sono naturalmente già in prevendita.

Gli Happy Mondays sono una delle band inglesi fondamentali degli ultimi 30 anni, i teppisti sfacciati e irriverenti della rave culture inglese. C'è stato un tempo, più o meno tra la metà degli anni '80 e l'inizio dei '90, in cui Manchester era Madchester e le discoteche prendevano il posto dei pub nell'immaginario di perdizione dei teens che abbandonavano il vecchio rhythm and blues per la techno di Detroit. I Mondays sono stati una delle più importanti band di quel periodo, e protagonisti del nuovo suono inglese insieme a Stone Roses, Charlatans e Primal Scream.


Per i media gli Happy Mondays sono stati una formazione di bulli di periferia, picchiatori, spacciatori e ladruncoli a tempo pieno, oltre che pop star a tempo perso che hanno cavalcato un'intensa parabola musicale. Per il pubblico la formazione di Shaun Ryder è stata portavoce di un messaggio nuovo, una band capace di entrare in contatto con il sistema sociale in cui operava. Fondatore, leader, cantante e deus ex machina di questi precursori della club culture e paladini dei rave è stato Shaun Ryder. Intorno al 1981 raggruppa la sua gang, composta da suo fratello Paul al basso, dallo pseudo ballerino Bez, Gary Whelan alla batteria, il chitarrista Mark Day e il tastierista Davis e nel 1986 si presenta con il primo lavoro. Il mix di house music, coloriture seventies e psichedelia sixties li trasforma rapidamente nell'emblema della rave culture, scena capace di influenzare Chemical Brothers, Blur e Oasis. "Bummed", il loro secondo album del 1988, li trasforma in autentiche superstar della scena trance dance fino al 1990, anno di "Pills 'n' Thrills And Bellyaches", considerato il punto più alto della carriera degli Happy Mondays. Ryder ha ormai completato la sua mutazione da rocker teppista a personificazione del divo della techno. A 'Pills ...' sono seguiti 'Yes Please!' del 1992, e 'Uncle Dysfunktional', album del loro ritorno pubblicato nel 2007.

Si vocifera di un nuovo disco per gli Happy Mondays. Intanto preparatevi al primo concerto italiano degli Happy Mondays, all'Estragon in occasione del Rocker Festival.

Le porte aprono alle 21.
I biglietti costano 20 euro più prevendita.
  
  
  
Visite: 2133     
Soltanto gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Per lasciare il tuo commento, autenticati inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
Non ci sono commenti degli utenti per questo concerto

Informativa
In questo sito vengono utilizzati cookie, anche di terze parti, per fornire una migliore esperienza di navigazione. Nessuna delle informazioni raccolte sul nostro sito identifica l'utente personalmente. Per avere maggiori informazioni clicca qui. Se continui nella navigazione di questo sito accedendo a un qualunque elemento oppure chiudendo questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.

offlineCHAT - offline
Per chattare con i tuoi amici devi autenticarti inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
0