Unojazz Sanremo: Federico Bonifazi


Quando: mercoledì 16 agosto 2017
Dove: Sanremo (Imperia)
Genere: Jazz
Location: Pian di Nave
Top1 Communication
Segnalato da:
Unojazz Sanremo: Federico Bonifazi
Mercoledì 16 agosto 2017 nell’ambito del Festival Internazionale di Musica Jazz “UNOJAZZ SANREMO”, (Pian di Nave, ore 21.00 – Sanremo), il pianista e compositore Federico Bonifazi presenta in anteprima assoluta la Suite “Colori d’Autunno”, il nuovo album la cui uscita è prevista per l’inizio del 2018.
In questa occasione il pianista umbro sarà accompagnato da una vera e propria formazione di “All Stars” che vede la partecipazione di Emanuele Cisi al Sax Tenore, Giampaolo Casati alla tromba, Gabriele Evangelista al contrabbasso, Alfred Kramer alla batteria e che vede come super ospite Francesco Cafiso al Sax Tenore.

Bonifazi con questa Suite descrive e racconta i diversi colori dell’autunno, i paesaggi umbri, tutto ciò che li circonda e che gli dà vita attraverso il ritmo, la melodia e l’armonia. La sua musica è fatta di paragoni e similitudini; un album nel quale si fondono armoniosamente musica, natura e colori.
Il nuovo album che sarà registrato in autunno, sarà composto da 8 brani i cui titoli rispecchiano, con l’andamento del loro ritmo, l’andamento dello scorrere dell’autunno.
Questo nuovo lavoro nasce dalla forte passione del pianista umbro nei confronti della musica e della sua terra ma grazie anche all’intuito e l’esperienza di Giampaolo Casati nel ricercare strumenti e musicisti adatti per questo nuovo progetto.
Federico Bonifazi considerato uno dei nuovi talenti della scena musicale italiana degli ultimi anni, ha all’attivo diverse esperienze e tour che lo hanno portato a suonare in Europa e negli Stati Uniti con grandi nomi del panorama jazz nazionale ed internazionale tra cui Philip Harper, John Webber, Jimmy Cobb, Billy Kaye, Joel Frahm, Eric Alexander, Peter Giron, Paul Jeffrey, Antoine Banville, Emanuele Cisi, Aldo Zunino, Furio di Castri e molti altri ancora. La musica di Bonifazi racchiude in sé il giusto mix tra tradizione jazzistica internazionale e creatività armonica di stampo moderno; la sua facilità compositiva gli permette il giusto equilibrio tra melodie cantabili e una fervida creatività armonica di stile moderno, a volte anche complessa.
Nella sua più recente produzione discografica troviamo “74th Street" registrato a New York in quartetto con Philip Harper (tr), John Webber (cb), Billy Kaye (dr) uscito a maggio del 2017 con la “Steeplechase Production” e “You’ll See” con Jimmy Cobb (dr), John Webber (cb) ed Eric Alexander (sax t), uscito a maggio 2016 sempre con l’etichetta danese “Steeplechase Production”.

Contacts:
Federico Bonifazi Official Website: www.bonifazifederico.com
Official Facebook Page: https://www.facebook.com/pages/Federico-Bonifazi/

Per informazioni http://www.unojazzsanremo.it/

Ufficio Stampa Federico Bonifazi
Top1 Communication Press Office
Referente Stefania Schintu Cell. +39 347 0082416
Mail: segreteria@top1communication.eu





Federico Bonifazi è considerato uno dei nuovi talenti della scena musicale italiana degli ultimi anni. Nato a Terni e trasferitosi successivamente a Parigi, si è distinto anche grazie a riconoscimenti in alcuni concorsi italiani classificandosi al secondo posto al Premio” Incroci sonori 2007” e come finalista al "Premio Nazionale Chicco Bettinardi e al "Premio Carrarese Padova Porsche Festival" sia con il suo quartetto sia come sideman.
Nel 2011 e 2012 la prestigiosa rivista Musica Jazz lo cita come uno dei pianisti emergenti più interessanti a livello nazionale. Dopo gli studi classici svolti in Umbria, si è diplomato nel 2007 a Parigi nella American School of Modern Music (Filiale della Berklee College of Music di Boston) in pianoforte Jazz, composizione ed arrangiamento. In seguito consegue la laurea di I e II livello presso il Conservatorio G. Verdi di Torino con F. Di Castri, Giampaolo Casati e Dado Moroni. Ha studiato jazz seguendo lezioni private e workshop con: Cinzia Gizzi, Steve Browman, Giovanni Mirabassi, Antoine Hervee, Dado Moroni, Riccardo Zegna. Si è esibito in jazz club, Festival e Rassegne in diversi Paesi del Mondo: al Parigi Caffè Universal, in orchestra al Sunset & Sunside Parigi, Jazz club Caffè Vivaldi New York , Jazz Club Fat Cat New York, Jazz Club Ciuciulia, Count Basie (GE), Jazz Club (TO), Mad Dog Jazz Club, Officine Bohemien, Festival di Bolzano “Lana Meets Jazz” all’Ansitz Rosengarten - Paul Jeffrey Quintet, Festival di Piossasco, Festival Jazzontheroad Castello (BS), Porsche Live (PC), Sala Estense (FE), Araba Fenice Collescipoli, Caffè Bucatti Jazz club e molti altri ancora.
Ha suonato con musicisti di fama mondiale sia come Leader sia come sideman, tra cui: Philip Harper (tr), John Webber (cb), Jimmy Cobb (dr), Billy Kaye (dr), Joel Frahm (sax a), Eric Alexander (sax t), Peter Giron (cb), Paul Jeffrey (sax t) Antoine Banville (dr), Marco Collazzoni (sax), Emanuele Cisi (sax), Furio di Castri (cb), Mauro Battisti (cb), Alessandro Majorino (cb), Giampaolo Casati (tr), Aldo Zunino (cb), Alessandro Minetto (dr), Mattia Barbieri (dr), etc.
Nel settembre 2011 le composizioni di Federico Bonifazi sono state suonate al “Festival Seminario Filicudi Jazz” (Isola Filicudi) dagli allievi di combo guidati dal maestro Giampaolo Casati. Nel luglio 2011 durante il Festival “Musica al Castello” presso Visone (AL) le composizioni di Bonifazi sono state eseguite da Giampaolo Casati (tr) e Riccardo Zegna (piano). Nella sua produzione discografica troviamo “74th Street" registrato a New York nel 2014 in quartetto con Philip Harper (tr), John Webber (cb), Billy Kaye (dr) uscito a maggio del 2017 con la “Steeplechase Production”.
Nel marzo 2015 ha registrato presso lo studio “Tedesco” di New York (New Jersey), il CD “You’ll See” con Jimmy Cobb (dr), John Webber (cb) ed Eric Alexander (sax t), uscito a maggio 2016 con l’etichetta danese “Steeplechase Production”.
Emanuele Cisi - sax tenore
Nato a Torino nel 1964, musicista autodidatta è una delle voci più rappresentative nel sax tenore nella scena jazz internazionale di oggi. La sua profonda conoscenza della tradizione jazzistica e il suo gusto personale per la composizione sono diventati un marchio di fabbrica per gli amanti del jazz. Nella sua carriera ha collaborato con molti grandi artisti e nel 2015 e 2016 è stato nominato come miglior sax tenore italiano dalla rivista Jazzit. Dal 2012 è professore al Conservatorio di Torino con una cattedra in Sassofono Jazz.
Giampaolo Casati - tromba
Trombettista e arrangiatore, nato a Genova nel 1959, svolge da diversi anni attività concertistica, didattica e d’arrangiatore per Big Band e Combo Jazz. Vanta numerose collaborazioni con musicisti di grande calibro e la partecipazione ai maggiori Festival Italiani e internazionali. Nella sua produzione si contano anche arrangiamenti per colonne sonore per cinema, teatro e pubblicità.
Francesco Cafiso - sax alto
Inizia a suonare il sax a soli sei anni ma già a nove anni è in tour con la sua band composta da musicisti adulti che lui dirige con grande maturità. Wynton Marsalis nel 2002 all’età di tredici anni lo coinvolge nel suo tour europeo e nel 2004 è ospite d’onore al Festival di Sanremo. Pur giovanissimo la sua carriera è ricca di collaborazioni di rilievo con grandi nomi del jazz e vanta la partecipazione a importanti Festivals Jazz nazionali ed internazionali.
Alfred Kramer - batteria
Svizzero di nascita ma italiano di adozione Alfred Kramer si appassiona giovanissimo alla musica e a soli 18 anni incide il suo primo disco. Fino ad oggi ha collaborato con numerosi musicisti di rilievo italiani ed esteri e ha partecipato ai festivals più importanti nazionali ed internazionali. Attualmente risiede a Genova, dove svolge l’attività didattica e lavora stabilmente con L’Orchestra jazz genovese Bansigu Big Band, sia come trombettista che come direttore.
Gabriele Evangelista - contrabbasso
Nato a Poggibonsi (SI) nel 1988 e cresciuto a Livorno, si è diplomato in contrabbasso nel 2006 con il massimo dei voti, la lode. Prima di dedicarsi esclusivamente al jazz ha suonato in orchestre e gruppi cameristici di musica classica. Successivamente ha scoperto una naturale disposizione alla creatività e all’improvvisazione ha trovato nel jazz il genere più congeniale, iniziando a coltivarlo con grande passione. Nonostante la giovane età, Gabriele Evangelista vanta, in ambito jazz, un numero di collaborazioni da musicista dalla lunga carriera.
  
  
  
Visite: 99     
Soltanto gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Per lasciare il tuo commento, autenticati inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
Non ci sono commenti degli utenti per questo concerto

Informativa
In questo sito vengono utilizzati cookie, anche di terze parti, per fornire una migliore esperienza di navigazione. Nessuna delle informazioni raccolte sul nostro sito identifica l'utente personalmente. Per avere maggiori informazioni clicca qui. Se continui nella navigazione di questo sito accedendo a un qualunque elemento oppure chiudendo questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.

offlineCHAT - offline
Per chattare con i tuoi amici devi autenticarti inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
0