Michele Di Martino Trio featuring Daniele Scannapieco


Quando: venerdì 23 giugno 2017
Dove: Fisciano (Salerno)
Genere: Jazz
Location: RoundMidnight Jazzclub
carminejazz
Segnalato da:
venerdi 23 Giugno 2017 ore 22.30 Round Midnight Jazz Club Fisciano
Una serata all’insegna del Grande Jazz come di consueto al Round Midnight Il nostro suggerimento è di prenotare quanto prima vista l’eccezionale affluenza prevista per questo evento.
Ticket € 10.00
Info e prenotazioni:
Mobile:+39 335.80.95.233
Concerto :" M i c h e l e .Di .M a r t i n o .trio" feauturing: D a n i e l e . S c a n n a p i e c o ..!!! ( Michele Di Martino :piano,..Tommaso Scannapieco: doublebass, Luigi Del Prete :drums, .Daniele Scannapieco :tenorsax )

Biografia Michele Di Martino
Pianista Jazz classe 1966 esordisce in ambito Jazz con Antonio Golino e Franco Coppola con Elbas Jazz Quintet dove era di scena anche il maestro sassofonista Antonio Balsamo.Il gruppo si è esibito a lungo nelle programmazioni di vari club di Napoli in particolar modo @ OttoJazzClub.Michele Di Martino ha conseguito il diploma di pianoforte classico al conservatorio Martucci di Salerno e approfondito lo studio del linguaggio Bop con Barry Harris,Jaki Byard e Fred Hersch.Ha inoltre collaborato con artisti rinomati in ambito internazionale quali Rick Margitza,Jeremy Pelt,Steve Grossman,Mike Clark,Eddie Henderson,Curtis Lundy

Biografia DANIELE SCANNAPIECO
Nato a nel salernitano nel 1970,figlio d’arte,cresce a contatto con l’ambiente jazz
prima campano e poi italiano ed europeo.
Nel 1990,completa gli studi classici,conseguendo il diploma in clarinetto al Conservatorio di Salerno.
Il 1991 è l’anno del trasferimento a Roma dova inizia a collaborare con quelli
che sono considerati tra i musicisti di jazz più rappresentativi in Italia:R.Gatto,S.Sabatini,S.Di Battista,G.Tommaso,T.Scott,U.Fiorentino,E.Pietropaoli,
S.Bollani,F.Bosso.D.Piana,F.Piana F.Boltro,Danilo Rea,F.Sferra,D.Moroni.
Numerose le collaborazioni con artisti stranieri quali:Henri Salvador,Joe Lovano,H.Ruiz,G.Hutchinson,E.Reed;J.Locke,I.Coleman,D.D.Bridgewater. Intensa è l’attività live.Infatti,Scannapieco,è presente nelle programmazioni di jazz della maggior parte dei clubs e dei festivals in Italia e all’estero.
Importante,professionalmente,i tre anni di tournè mondiale con la famosa cantante
Dee Dee Bridgewater,che lo hanno visto esibirsi nei teatri più prestigiosi del mondo.Successivamente,Daniele è co-leader(insieme a Fabrizio Bosso) e fondatore di un quintetto che ha riscosso notevoli consensi di critica e pubblico:High Five 5et(con L.Tucci,T.Scannapieco e L.Mannutza) che ha all’attivo due dischi(“Jazz for more…”;”Jazz desire”) prodotti dall’etichetta Via Veneto Jazz.distribuzione EMI,e ben tre dischi registrati per la prestigiosa Blue Note/EMI,di cui uno registrato dal vivo al Blue Note di Tokyo.Consolidata,è anche la collaborazione con Nicola Conte con il quale ha suonato nei principali festivals d’Europa e inciso una serie di dischi.
Scannapieco ha registrato un disco dal titolo omonimo,con l’etichetta francese Night and Day che include musicisti del calibro di A.Ceccarelli,E.Legnini,S.Di Battista.F.Bosso.
Pubblicato(disp.da settembre’04) il secondo album,da leader, intitolato “Never more”(VVJ,distr.EMI),registrato con Greg Hutchinson,Ira Coleman,Dado Moroni,Fabrizio Bosso e archi.
Del 2008 è l’album “Lifetime”,vincitore del premio “Italian Jazz Awards” nella sezione:miglior album.
Rilevante è anche la collaborazione con il cantante Mario Biondi,con cui Daniele ha registrato tutti i dischi e fatto i tours dal 2006,anno della consacrazione di Biondi con l’album “Handful of soul”
Classificato secondo per due anni consecutivi al Top Jazz(2002 e 2003),referendum indetto dalla rivista Musica Jazz,nella sezione “nuovo talento”,Scannapieco ha vinto nel 2003 il famoso premio europeo “Django d’or”(miglior giovane) e il premio Positano(miglior musicista campano) che includeva in giuria personaggiquali:G.Tommaso,R.Arbore,C.Pagnotta(dir.artistico di Umbria Jazz),F.Mandica(giornalista diMusica Jazz).Successivamente si è anche aggiudicato il premio “A.Balsamo”a Campobasso,quale miglior sassofonista.
Inoltre,ha partecipato a diversi concerti organizzati da Umbria Jazz a New York ed a Porto Rico,in qualità di rappresentante del jazz italiano, alla
spedizione in Australia per suonare al festival jazz di Melbourne.Tappa preceduta da una serie di concerti in Messico organizzati dall’Istituto di Cultura Italiano.Il tutto patrocinato dall’associazione”Umbria Jazz” che è stato ancora a New York dal 27 marzo’06.Scannapieco,infatti, ha suonato allo storico “Birdland”con il 4et di G.Tommaso.Poi, in Cina con Roberto Gatto special 5et.
Numerosi sono i concerti in Giappone.
Ricca anche la discografia di Scannapieco,impegnato in incisioni importanti,da Henri Salvador a Dee Dee Bridgewater;da Paco Sery a Gatto,Boltro,Giovanni Tommaso(Apogeo) e tanti altri.
Ancora a giugno 2010 la registrazione del sesto album
degli”High Five 5et”.Album intitolato “Splitckik”,pubblicato dalla Blue Note Japan.
Conoscenza della tradizione e del linguaggio moderno fanno di Scannapieco un musicista eclettico,che riesce ad esprimere concetti musicali talvolta articolati e
complessi sempre in modo semplice e di grande comunicazione con gli ascoltatori.

Biografia Tommaso Scannapieco nasce a Campagna (Sa) nel 1971. Sotto la guida del padre, profondo conoscitore delle tradizioni musicali locali nonché esperto didatta, intraprende inizialmente lo studio della fisarmonica, per dedicarsi successivamente al pianoforte, strumento mai del tutto abbandonato. Con il passare degli anni, cresce l’interesse verso il basso elettrico, strumento il cui studio, pure sostenuto da un background teorico oramai di tutto rispetto, si rivela decisamente agevole, non dando adito ad alcun dubbio sulla naturale inclinazione del giovane musicista. La passione per le quattro corde, infatti, diviene ben presto tanto prepotente, da indurlo ad intraprendere gli studi classici, condotti integralmente presso il Conservatorio Statale di Salerno, sino al conseguimento, avvenuto nel 1997, del diploma in contrabbasso, ottenuto con il massimo dei voti. Una crescente curiosità per il linguaggio jazzistico, alimentata anche dal fratello Daniele, lo spinge ad approfondire ulteriormente le proprie conoscenze. Con la partecipazione alle clinics di Siena e Perugia, l’interesse per il jazz acquisisce straordinario vigore, e la fortuna ottenuta a seguito della militanza in note formazioni pop e rock, tra l’altro di rilievo tutt’altro che squisitamente locale, non lo distoglie dal maturare una scelta definitiva. In breve tempo, il musicista rivolge la totalità delle proprie attenzioni allo studio della musica afroamericana, concentrandosi prevalentemente, sebbene non esclusivamente, sull’analisi degli idiomi d’origine, con particolare predilezione per il bop. Ed è proprio la profonda conoscenza della tradizione, unita alla straordinaria padronanza del proprio strumento, garantitagli anche dagli studi classici, a collocare di diritto Tommaso Scannapieco tra i contrabbassisti italiani più acclamati.
Validissimo musicista ed apprezzato didatta, Tommaso Scannapieco continua a solcare i più importanti palcoscenici del jazz internazionale (Umbria jazz, Tokio Jazz Festival, Villa Celimontana, Seul Jazz, Vico jazz festival, tanto per citarne alcuni), al fianco dei maggiori esponenti del genere (quali Eddy Palermo, Sonny Fortune, Peggy Stern, Daniele Scannapieco, Nick the Nightfly, Giovanni Amato, Stefano Bollani, Walter Ricci, Stefano Di Battista e Nicky Nicolai, Pietro Condorelli, Danilo Rea, Rick Margitza, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Marco Tamburini, Lorenzo Tucci, Pietro Lussu, Rosario Giuliani, Julian Oliver Mazzariello, Joe Garrison, Jerry Popolo, Francesco Nastro, Matteo Brancaleoni, Giulio Martino, Roberto Gatto, Walter Calloni, Alfonso e Sandro Deidda, Michele Di Martino, Max Ionata, Carla Marciano, Alessandro La Corte, Franco Coppola, Pietro e Pino Iodice, Gianluca Petrella, Francesco Cafiso, Jeremy Pelt, Piero Odorici). La rara poliedricità, conferitagli dai variegati trascorsi musicali nonché dalle numerose esperienze maturate tanto in contesti ibridi (Daniele Sepe, Enzo Avitabile, Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Gegè Telesforo) quanto come sideman per alcuni popolari cantautori (Francesca Alotta, Marco Ferradini, Michele Pecora), gli ha consentito di affiancare, complice la collaborazione con il noto cantante siciliano Mario biondi, famosi esponenti della pop music italiana, quali Claudio Baglioni e Renato Zero.
Contrabbassista stabile degli High Five, con i quali ha recentemente inciso un disco per la Blue Note Japan, collabora attualmente con il cantante Mario Biondi. Sta lavorando in sala di registrazione, inoltre, all’ultimo progetto di Gianluca Guidi (cantante ed attore, figlio del celebre Johnny Dorelli), che lo vedrà impegnato in un intenso tour attraverso l’Europa.
Biografia Gino Del Prete
BIO
Nato a Napoli nel 1985, inizia a suonare la batteria all’età di 6 anni sotto la guida del padre, suo primo maestro, che lo avvicina al jazz con l’ascolto dei grandi come Louis Armstrong, Max Roach, Sonny Payne, Billy Holiday, Count Basie, Duke Ellington.
Vanta collaborazioni con musicisti di fama nazionale e internazionale tra cui Benny Golson, Dario Deidda, Reuben Rogers, Stefano Di Battista, Antonio Faraò, Giovanni Amato, Daniele Scannapieco, Benito Gonzalez, Alfonso Deidda, Julian Oliver Mazzariello, Fabrizio Bosso, Rosario Giuliani, Rotam Sivan, Emanuele Cisi, Alessio Menconi.
Communication by carmine iandiorio
locandina ,e grafica e ph di : Michele Di Martino,Tommaso Scannapieco e Daniele Scannapieco: by carmine iandiorio

Il " ROUND MIDNIGHT",-e' un club,associazione culturale senza fini di lucro,per gli amanti della musica jazz,e' la realizzazione di un "sogno", inizialmente condiviso da pochi amici: la promozione e la diffusione della cultura musicale afroamericana, e non solo.Il locale, una cantina ristrutturata del '700 esprime con stile ed essenzialità l'amore per la musica risultando per straordinario per fascino ed atmosfera.Dopo solo un anno il "ROUND MIDNIGHT jazz club", è divenuto un vero punto di ritrovo per i "jazzofili" campani.ha ottenuto l'apprezzamento di musicisti di fama internazionale che vi hanno suonato,dei circa 1000 soci , e della stampa specializzata."ROUND MIDNIGHT JAZZ CLUB" e' ascoltare musica di qualità, condividere la passione per la cultura afroamericana ,trascorrere una piacevole serata con i musicisti....!
vi aspettiamo !!
Michele Di Martino Trio featuring Daniele Scannapieco
  
  
  
Visite: 896     
Soltanto gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Per lasciare il tuo commento, autenticati inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
Non ci sono commenti degli utenti per questo concerto

Informativa
In questo sito vengono utilizzati cookie, anche di terze parti, per fornire una migliore esperienza di navigazione. Nessuna delle informazioni raccolte sul nostro sito identifica l'utente personalmente. Per avere maggiori informazioni clicca qui. Se continui nella navigazione di questo sito accedendo a un qualunque elemento oppure chiudendo questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.

offlineCHAT - offline
Per chattare con i tuoi amici devi autenticarti inserendo nickname e password.
Se non sei un utente registrato, iscriviti gratuitamente su In-Giro.net.
0